Dividi et impera

image
Che poi uno si immagina un operaio, un impiegato, un addetto di un call center, ma anche un bel dirigente d’azienda o un boiardo di Stato. A parte quest’ultimo, agli altri, al momento cosa è cambiato con il governo Renzi? E nell’ennesima giornata di veleni...
Continue reading »

Unico neo, il Colosseo

image
Un romano che non è mai entrato al Colosseo. Eccomi. Forse una gitarella da bambino, ma non ne sono troppo convinto, o almeno non ne ho alcun ricordo. Certo, invece, è che non ho mai pensato di portarci né mia figlia grande, né i piccolini,...
Continue reading »

Senso di inferiore superiorità

Ultra' Roma
Non dovrei scrivere di calcio sui social, così mi ero ripromesso , ma in nome della liberta di stampa e di opinione, a maggior ragione su un blog personale…Dunque anche quest’anno, amici miei non ci siamo. Siamo partiti a bomba, ma da vecchi tifosi della...
Continue reading »

E non e’ morto…

Donna Luisella
Eh no, non e’morto. Il blog ha rischiato grosso, colpito da pigrizia atavica, stanchezza gemellare, aumentata produttività lavorativa. Ora come una palestinese cartaginese rinasce dalle sue ceneri.   Anzi, mi cospargo il capo di cenere e mi scuso con Roberto, innanzitutto , che mi ha...
Continue reading »

Il cane a sette zampe

Matteo Renzi
Ai primi discorsi devo dire restavo rapito, quasi ammaliato, insomma comunque affascinato; poi come tutte le novità ai tempi di twitter anche la dialettica renziana comincia a perdere – per la mia scarsa attenzione evidentemente-  la sua forza prorompente. Riforme, ultime chance, Italicum, la cambiamo noi...
Continue reading »

Bada alla badante

Assessore alla Scuola Alessandra Cattoi
- Pronto e’ l’assessore alla scuola del Comune di Roma (voce falsamente cordiale) - Si, buonasera ( voce impostata, lontana, quasi diffidente) - Salve, sono Gianluca Semprini , giornalista di Skytg24 (voce squillante) - Si pronto ( voce conciliante) - Salve, senta (ora la mia...
Continue reading »

Oddio, sono diventato razzista ?

radiografia tbc
Le curve degli stadi negli anni Ottanta cantavano, ” squadra xy merda, squadra xy merda, TBC, TBC, figli di puttana, figli di puttana, serie B, serie B”. Senza avventurarsi nell’analisi semiologica di questo pregnante messaggio controrivoluzionario, bisogna notare che il Beppe non ci va molto...
Continue reading »

Di cosa parliamo quando parliamo di suicidio ?

sensibili alle foglie
Dan, come Luca vent’anni fa, erano bellissimi. Non solo interiormente, anche fisicamente. Quando dici, banalmente, mentre ti barcameni giorno dopo giorno, ma che vi mancava per lavorare, divertirvi, godere, giocare, soffrire il giusto, insomma che vi mancava per vivere ? Vi mancava qualcosa, vi mancava l’aria...
Continue reading »

Elogio della supplente

Michela Miti
  Al netto della ottima notizia – tutta da confermare si spera non in mille giorni – delle migliaia di supplenti che verranno regolarizzati, no dico, vogliamo essere così ipocriti da non minimamente dolerci della scomparsa di una figura mi-to-lo-gi-ca ? Meta’ Michela Miti meta’...
Continue reading »