La spiaggia differenziata

 

- I nostri uffici sono aperti dal lunedi al venerdi, dalle 8 alle 14… -
E’ proprio vero che in vacanza perdi la cognizione del tempo. Poi ricontrollo: aspe’, ma oggi e’venerdi. Saranno in pausa caffe.
Ritelefono dopo dieci minuti, ma la musica e’ sempre registrata: – i nostri uffici sono aperti dal lunedi al venerdi -
Riprovo altre tre volte, poi rimando a lunedì.
- Comune di Ischitella, i nostri uffici sono aperti dal lunedì ..-
- Pronto, pronto – ormai sono intenzionato a sfogarmi con la segreteria telefonica quando per magia odo una voce maschile,flebile .
Parto deciso – Mi passa la segreteria del sindaco ? Sono un giornalista e vorrei… -
Mi interrompe: guardi non sono il centralinista, non ci riesco sinceramente a farka parlare con la segreteria, passavo di qua e ho risposto per caso. Pero’ se la posso aiutare, sono l’Assessore al turismo…
Tana per l’Assessore ! ( Prima di continuare con la telefonata, brevi scuse per la vicenda strettamente personale e riassunto delle puntate precedenti del blog. In vacanza, nella poco battuta parte nord del Gargano, ho denunciato il terribile stato di degrado di un paradiso unico in Italia, l’Isola di Varano, un istmo di una decina di chilometri, tra mare e lago, con spiaggia finissima e macchia mediterranea, deturpato per la meta’ da rifiuti di tutti i tipi. Questo un riepilogo fotografico della situazione

imageimageimage

 

Dopo aver scritto un post, al quale ha risposto direttamente Vendola con una lettera e una telefonata, ho atteso una settimana in attesa che qualcosa si muovesse. Ovviamente nulla: mi dice pero’ al telefono l’Assessore : Ho capito, lei e’il giornalista che ha denunciato la sporcizia in spiaggia ( boe, sacchetti di plastica, fusti di olio, legna, scarpe, una tavola da surf di Hello Kitty che ho regalato a mia figlia spacciandola per nuova..) senta qui noi al Comune di ischitella abbia solo i soldi per la pulizia della spiaggia, ma non per la differenziazione dei rifiuti che troviamo, quindi per adesso – e via una serie di mi dispiace, e’una sconfitta di questa giunta, purtroppo e’ un problema che ci portiamo avanti da anni, ma e’comunque una sconfitta anche nostra e quanto ci dispiace, e la differenziata dobbiamo farla a Cerignola, e ci sono 130 km di strada, e lei continui a denunciare – insomma dopo una interessante chiacchierata che non ha alfine portato al nulla, l’Assessore pero’ mi confessa, che dopo la denuncia di questo blog, qualcosa effettivamente si sta muovendo, perche’ la segnalazione e’ arrivata all’Assessore al Bilancio regionale, che forse potrebbe aiutare il Comune di Ischitella .
Attacco comunque leggermente soddisfatto e proprio mentre il giorno dopo in spiaggia, sto scrivendo questo post mi segnalano che a circa die chilometri qualcosa si sta muovendo, ci sta una ruspa in spiaggia, mi prestano un binocolo, eh si’ lo vedo, eppur si muove, la ruspa, ipad in mano corro sulla spiaggia speranzoso, arrivo e trovo, finalmente, questi due mezzi in azione, sono felice, e’bellissimo, il blog scheletrico, poco curata, neonato, ha funzionato, cavolo che potenza….

Mi avvicino, e arriva la doccia gelata. Alla guida della ruspa Pietro, il proprietario del vicino agriturismo, Ha deciso, di sua sponte, violando i permessi di pulire questo tratto di spiaggia. E’affranto : ho mille metri di terra che non utilizzo qui alle spalle della macchia mediterranea, l’ho offerto gratis al Comune di Ischitella per appoggiare i rifiuti in attesa di andarli a smaltire. Niente, nessuna concessione. Pietro continua il suo lavoro, il privato che paga le tasse e si deve pulire la spiaggia io, mentre sono in ferie, e dunque a tempo perso, non mi fermo nella denuncia. Quasi quasi sto rivalutando il lavoro sui rifiuti del Campidoglio. Quasi quasi scrivo a Marino.

 

Lascia un Commento