[REQ_ERR: UNKNOWN] [KTrafficClient] Something is wrong. Enable debug mode to see the reason. Lo scrittore più invidiato d’Italia | Gianluca Semprini Blog

Lo scrittore più invidiato d’Italia

Mi ha scritto un sms un mio recentissimo amico, di quelle persone che incontri per caso vicina di tavolo e ti ritrovi ad essere empatico come se fosse stati vicini di banco a medie e liceo.

Giorgio Faletti

Giorgio Faletti

- E’morto da due ore Giorgio Faletti. Mio grande amico. Esco ora dalle Molinette dove era ricoverato. Fate un bel pezzo amico mio. Mi raccomando -
Gli ho risposto, malgrado la notizia mi avesse davvero colpito, non sapevo neanche che fossero amici e che Faletti fosse malato, con freddezza: – mi dispiace, ma sono in vacanza/congedo per due mesi, io non scriverò sicuramente nulla.
Poi ho riflettuto che un blog nasce proprio per le stesse esigenze di Faletti. Che con già un’attività che lo aveva reso famoso, dato soddisfazioni e delusioni cercava altro. Ma quello che maggiormente mi ha colpito delle tante righe spese su di lui e’quanto ha scritto D’Orrico.
Era intuibile che il coccodrillo migliore su Giorgio Faletti fosse il suo. Per conoscenza, competenza e sopratutto, appunto, empatia.
Colui che lo aveva recensito per la prima volta, creando le basi per la sua sfortuna e in parte per la sua rovina, con quel titolo : “Voi non ci crederete ma questo e’ il più grande scrittore italiano”. D’Orrico scrive pure dell’applicazione, quasi maniacale, con la quale Faletti era diventato se non il, uno dei migliori. Sicuramente lo scrittore piu invidiato d’Italia. Quello a cui ambisce, in fondo, chiunque prova a mettere per scritto una sinapsi dietro l’altra.
P.s. Caro amico mio recente, come hai visto non sono riuscito a comporre un bel pezzo.

Lascia un Commento